Slider

Kiamì e le Tapas pugliesi che vi faranno impazzire

Da pochissime settimane nella zona di Centocelle ha aperto Kiamì, pasti e sfizi ad arte.

Un Bistrot pugliese che cambierà il vostro modo di vivere e concepire l’aperitivo, ma non solo. Quante volte cerchiamo un luogo per far un ottimo aperitivo che esuli dai soliti buffet illimitati o da patatine, noccioline e pizzette riscaldate? Ecco Kiamì è la soluzione per un pranzo, uno spuntino, un aperitivo oppure una cena oltremodo sfiziosa. Tutto il sapore dei prodotti di eccellenza pugliese vengono proposti in buonissime tapas. 

Porzioni piccole di antipasti, pasta, contorni o secondi e per finire dolci.

Non avete idea delle volte che mi trovo davanti ad un menù e ho voglia di assaggiare tantissimi piatti, con le tapas pugliesi ora è possibile. Date un’occhiata alla mia cena. Per iniziare ho ordinato un tagliere di formaggi, taralli e tantissimi sfizi.

  

I prodotti utilizzati provengono direttamente dalla Puglia che giornalmente e settimanalmente arrivano in questo Bistrot. Nel menù troviamo tutti i sapori di questa terra ma la cosa che più colpisce è il sapore di casa che sprigionano i piatti. Polpette della nonna, zucchine alla povredd (alla poverella), rustico leccese, la famosa frisa e le pittule salentine. Questi sono solo alcuni degli antipati che possiamo scegliere ad un prezzo davvero ridotto. I costi delle tapas variano dai 2,00 euro ad un massimo di 4,00 Euro.

  

Nel menù troviamo tra i primi piatti le famosissime Orecchiette fatte in casa con sugo di braciole, il Grano ai frutti di mare e la Zuppa di legumi e cereali. Io ho preferito sperimentare gli Involtini di melanzane, il Polpo in pignata e i Gamberi fritti con pasta Kataifi. Anche queste mini porzioni, servite in padelline meravigliose, hanno un costo che non supera i 5,00 Euro. Oltre alle porzioni ridotte il Kiamì propone piatti unici, come la tradizionale Puccia, sia vegetariana che con polpo, oppure con zampina e stracciatella (dai 5,00 agli 8,00 Euro). 

E il dolce? 

Non mi sono fatta mancare neanche quello.

 

Tiramisù scomposto e pasticciotto con pistacchio e cioccolato!!! 

Piccole curiosità

Kiamì in dialetto pugliese significa “guarda, stammi a sentire attentamente”, rappresenta un richiamo a scoprire un percorso enogastronomico dei prodotti genuini della Puglia. Nel logo di questo Bistrot viene rappresentato un occhio a forma di pesce, l’idea è quella di esplorare prima con la vista poi con il palato i sapori di una terra bagnata da due mari. Elementi  che rappresentano un simbolo importante per la storia di questa regione che mette nel piatto non soltanto la qualità ma l’amore e la passione per la buona tavola.

INFORMAZIONI UTILI

KIAMI’ – Pasti e sfizi ad arte

Via Federico Delpino, 102 – Roma

06 4977 9969

 

Pronti per un week a base di Pizza?

Pronti per un week a base di Pizza?

Pronti per un week a base di Pizza? Che ne pensate di tre giorni interamente dedicati alla scoperta di giovani chef e pizza chef emergenti dal centro al sud Italia? Io penso che sia un'occasione da non perdere. Questo week end dal 12 al 14...

leggi tutto
Arriva il quarto Supplizio a Trastevere

Arriva il quarto Supplizio a Trastevere

Arriva il quarto Supplizio a Trastevere.Dopo cinque anni dall'apertura del locale in Via dei Banchi Vecchi 143, dopo il Food Box a Mercato Testaccio e l'apertura in Via dei Coronari 25, Arcangelo Dandini insieme a Marco Morello apre il quarto...

leggi tutto
Una giornata al Margutta, vegetarian food & art

Una giornata al Margutta, vegetarian food & art

Una giornata al Margutta, vegetarian food & art A pochi passi da Piazza di Spagna troviamo una piccola via dove si mescolano arte, bellezza e storia. Ritengo che Via Margutta sia una delle strade più belle di Roma, forse perché mio padre è...

leggi tutto
Ricetta  – Torta al cioccolato che crea dipendenza

Ricetta – Torta al cioccolato che crea dipendenza

Torta al cioccolato che crea dipendenzaOggi parliamo di ricette segrete. Quante volte vi è capitato di assaggiare una torta e chiedere la ricetta? Buio totale.In passato ho fatto parte di questa categoria di persone restie e ho sempre "svagato"...

leggi tutto

Share This

Share this post with your friends!