1
1 - copia
1 - copia - copia

Rever

il sogno di due giovani imprenditori

 

Qualche giorno fa ho scovato REVER una nuova apertura nel quartiere Prati, precisamente non molto distante da Piazza Cavour. Il nome ha un significato importante: Sogno. E proprio dal sogno di due giovani imprenditori, Fabio e Matteo, prende vita un progetto nato in piena pandemia. Un locale con un  menù, basato su prodotti di altissima qualità, che valorizza la cucina tradizionale attraverso tecniche e lavorazioni assolutamente innovative, con materie prime perlopiù a km zero. E zero è anche il valore di spreco delle loro creazioni, studiate per ottimizzare al meglio ogni singolo ingrediente. L’obiettivo è quello di creare un’esperienza multisensoriale attraverso sapori, profumi, consistenze e azioni.

Il ristorante è luminoso, dall’arredamento semplice e lineare. Appena varchi la soglia ti accoglie un bancone utilizzato soprattutto per i drink dell’aperitivo. I tavoli sono ben distanziati e la mise en place non prevede un tovagliato ma solo un tavolo nudo con graziosi poggiaposate.

Fabio Sardella, proprietario e chef

Conosciamo più da vicino questi due giovanissimi imprenditori. Fabio Sardella, nasce a Roma nel ’94, e inizia a lavorare nel bar dei genitori a Primavalle. Da sempre attratto dalla cucina, studia all’alberghiero Domizia Lucilla, che lascia al terzo anno per aiutare la famiglia in difficoltà. Inizia a lavorare gratuitamente in una tavola calda per imparare il mestiere che voleva fare sin da bambino, mentre d’estate lavora nei catering per guadagnare qualcosa. A 17 anni ha la fortuna di conoscere Claudio Schiano (Executive Chef di Porto Fluviale), che lo inserisce in brigata fin dall’apertura, colpito dal suo naturale talento per la cucina. Dopo una parentesi di un anno in Germania trova il primo posto come chef dai “Cugini Dupon” a Monterotondo, dove resta per due anni. All’età di 22 anni inizia la sua esperienza da Pabulo, un laboratorio alimentare di semilavorati che distribuisce ai ristoranti, e lì impara i tecnicismi della catena del freddo, della conservazione, del sottovuoto, delle cotture a bassa temperatura, l’uso di macchinari e software industriali. Questo lo porta a partecipare insieme a Claudio al Mapic e all’Host di Milano come Chef. Ultima esperienza di Fabio prima dell’apertura del ristorante attuale è Stazione Mole.

Matteo Insegno

Nato a Roma nel ’98, fin da piccolo gioca a calcio, iniziando al San Paolo Ostiense e a 13 anni viene preso in squadra dalla Lazio. Dopo la Lazio va a Perugia, Teramo, Pisa e infine a Pescara, per poi abbandonare la carriera calcistica ed iniziare a lavorare in un’agenzia di comunicazione, dove rimane per circa un anno. Lì ha potuto mettersi alla prova con clienti come Pirelli, Crai, Sigaro Toscano, British American Tobacco, Ministero della Salute, Coni, Aifa, Infiniti.  A quel punto, forte della sua esperienza, decide di operare in proprio, lavorando da freelance e fonda due start-up nell’ambito degli integratori alimentari, con sede a Roma e  Londra. A fine 2019 crea Best Academy insieme a Marco Fausti, la prima piattaforma italiana di videolezioni fatte dai professionisti top di ogni settore. A ottobre 2020 ha finalmente l’occasione di realizzare il proprio sogno, aprire il ristorante Rever con l’amico Fabio.

 

La cucina di Rever

Vi ho presentato la storia di questi ragazzi con alle spalle grandi esperienze nonostante la loro giovane età. Ma ora vediamo da vicino la loro proposta gourmet. Partiamo dall’antipasto, un omaggio alla storia, dove il Cavallo di Troia (una pita ai ceci, crema di feta, polvere di olive nere, cetrioli, capperi, valeriana in citronette, senape di Digione e patate sbianchite, 8 euro) passa il testimone a Newton (un capocollo di maiale laccato con il suo fondo, quenelle di yogurt greco, polvere di caffè tostato ed estratto a freddo di mela verde, 10 euro). Io ho assaggiato Umami, la trota scottata su salsa di cioccolato bianco, gel di Passion Fruit, aglio nero e Baby verdure arrosto (12 euro). L’abbinamento trota e cioccolato bianco è piacevole al palato, un azzardo ben riuscito.

Tra le portate principali spiccano i Tortellini con tre tipologie di brodo in tre consistenze: brodo vegetale, brodo di pollo all’interno dei tortellini e spuma fredda di fondo bruno con parmigiano reggiano croccante (14 euro). Forse il piatto che mi ha colpito meno durante la degustazione, troppo grasso al palato.

Gli Opposti si Attraggono nel secondo piatto, un brasato di guancia di vitella, lattuga romana su bisque di crostacei e crudo di gambero rosso di Sicilia agli agrumi (22 euro). 

E per chiudere in bellezza passiamo al dolce il Segreto di Pera, una pera glassata al vino rosso con cuore di gorgonzola dolce e croccante alle castagne e un fiume di cioccolato bianco (6 euro). Un dolce non dolce interessante, con grande sorpresa il gusto del gorgonzola non prenominava. Unica pecca è molto impegnativo quindi non lo mangerei alla fine di una degustazione.

Ripieno Delivery

Né la pandemia né i vari lockdown riescono ad intaccare l’entusiasmo di Fabio e Matteo, che fanno fronte alle misure restrittive inventando un’accattivante selezione di cornetti salati per l’asporto: dal cornetto alla carbonara, a quello alla cacio e pepe, passando per il cornetto all’amatriciana, il cornetto con pollo alla cacciatora o quello con brasato di guancia e cicoria ripassata. Senza dimenticare la variante vegetariana: un saporitissimo cornetto alla parmigiana!

Questo è il sito dove ordinare  www.ripienodelivery.it

INFO E CONTATTI

REVER RISTORANTE

Via Pietro Cavallini, 25 Roma
Tel 375 670 4956
Aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 18.00

Stai cercando una Colomba? Alcuni indirizzi utili dove trovarla

Stai cercando una Colomba? Alcuni indirizzi utili dove trovarla  Stai cercando una Colomba, classica o rivisitata, per questa Pasqua blindatissima in zona rossa? Vi segnalo alcuni indirizzi dove poterla acquistare.1. Casa Manfredi Giorgia...

Carter Oblio, un posto incantevole

Qualche settimana fa ho scoperto Carter Oblio, una nuova apertura nel quartiere Prati, precisamente vicino a Piazza Cavour. La cosa che ho notato prima di varcare la soglia è stato il dehors, curato in ogni dettaglio. Una pedana che ricalca l'impronta nordica degli...

Culinaria, dove mangiare bene vicino la Stazione Termini

CULINARIA Dove mangiare bene vicino la Stazione Termini  Vicino la stazione Termini, in un vicolo tranquillo su piazza dei Cinquecento nasce il ristorante Culinaria con un menù gourmet e una curata carta dei vini. Una scelta decisamente...

L’Osteria della Trippa, la cucina romana nel cuore di Trastevere

L'Osteria della Trippa la cucina romana nel cuore di Trastevere Lei si chiama Alessandra Ruggeri, è romana di nascita ed è cresciuta fin da piccola con la passione per il buon cibo. Si diploma Cuoca dopo un corso professionale di Tu Chef e...

Riapre il 23 settembre Idylio by Apreda, il ristorante del The Pantheon Iconic Rome Hotel di Roma

Riapre il 23 settembre Idylio by Apreda il ristorante del The Pantheon Iconic Rome Hotel di Roma Oggi, giovedì 23 settembre, riapre Idylio by Apreda il ristorante condotto dallo chef stellato Francesco Apreda, presso il suggestivo The Pantheon...

La vendemmia arriva in città. All’Orto Botanico di Roma è tempo di raccolta.

La vendemmia arriva in città. All'Orto Botanico di Roma è tempo di raccolta.L’estate è ormai quasi alle spalle e l’autunno. Le giornate si sono fatte più corte e miti ma la natura continua a riservare e conservare per noi gli acini d’uva. Ed è...

La Scialuppa da Salvatore, con i piedi nella sabbia e lo sguardo verso il mare

La Scialuppa da Salvatore con i piedi nella sabbia e lo sguardo verso il mareSettembre, mese di nuovi inizi, nuovi progetti e buoni propositi. Ma anche il mese della nostalgia ripensando alle vacanze appena trascorse. In questi giorni non...

Settembre a Roma, dalla sagra del Baccalà al Vinòforum 2021

Settembre a Roma dalla sagra del Baccalà al Vinòforum  Roma Baccalà Eataly Roma rende omaggio alla tradizione romana del baccalà e del fritto di pesce dal 9 al 12 settembre con un grande evento all’aperto. Quattro giorni dedicati alla Sagra...

Mùn Rooftop il nuovo cocktail Bar del DoubleTree by Hilton a Rione Monti

Mùn Rooftop il nuovo cocktail Bar del DoubleTree by Hilton a Rione Monti  Mùn Rooftop è il cocktail bar all’ottavo piano del DoubleTree by Hilton Rome Monti suddiviso in una parte coperta e una scoperta con una terrazza che regala una vista...

Epos, la magia della Vigna e la cucina dello chef Alfonso Crisci

Epos, la magia della Vigna e la cucina dello chef Alfonso Crisci  Se stai cercando una location d’eccezione fuori Roma, sei nel posto giusto. Epos, grazie alla sua panoramica terrazza nella tenuta di Felice Mergè, tra i romantici filari di...

New Trend: impazzano I cocktail low alcohol o alcohol free

New Trend: impazzano i cocktail low alcohol e alcohol free Un nuovo trend dilaga nel mondo, finalmente ci sono proposte verso stili di vita più sani con cocktail low alcohol o alcohol free. Quante volte abbiamo iniziato una dieta o un periodo di...

Roma Hortus Vini torna a splendere sotto il cielo stellato di Roma

Roma Hortus Vini torna a splendere sotto il cielo di RomaRoma Hortus Vini, il Festival dei Vitigni Autoctoni del Vigneto Italia di Luca Maroni torna a splendere presso l’Orto Botanico di Roma dal 25 al 27 giugno. Degustazioni al chiaro di luna,...

La Ghirlanda, il Wine Resort nel Sagrantino

La Ghirlanda Wine Resort nelle terre del Sagrantino   La Ghirlanda Wine Resort di Saragano torna dopo una chiusura forzata che, fortunatamente non ha intaccato quelle caratteristiche che le hanno permesso  di essere diventata una delle mete...

Signorvino apre a Piazza Barberini

Signorvino apre a Piazza Barberini   Signorvino, la catena di enoteche con cucina lanciata nel 2012 da Sandro Veronesi l’8 giugno ha inaugurato il terzo store capitolino (il ventiduesimo in Italia) portando nel cuore storico della città il...

Share This

Share this post with your friends!